Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2011 Ottobre;63(5) > Minerva Ginecologica 2011 Ottobre;63(5):411-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  MEDICINA MATERNO-FETALE


Minerva Ginecologica 2011 Ottobre;63(5):411-9

lingua: Inglese

Counseling prenatale: razionale, pratica e sfide

Walfisch A., Koren G.

The Motherisk Program, Hospital for Sick Children, Department of Pharmacology, University of Toronto, Toronto, Ontario, Canada


PDF  


Il counseling prenatale (CP) è volto ad identificare e modificare i rischi connessi alla salute materna e all’esito della gravidanza, prima della gravidanza. Le principali componenti del CP comprendono: valutazione del rischio materno, educazione materna e avvio di interventi. È un’opportunità per fornire informazioni essenziali riguardo alla gravidanza, i possibili rischi e le opzioni di gestione disponibili. A volte, il CP fornisce una “finestra temporale” unica per un intervento, prima della gravidanza, che può ridurre i rischi materni e fetali. Specifiche popolazioni materne possono beneficiare del CP più di altre per quanto riguarda l’ottimizzazione dell’esito della gravidanza. Sebbene il CP sia raccomandato da anni come standard d’assistenza, la maggior parte dei fornitori non lo offre e la maggior parte delle consumatrici non lo richiede. La presente rassegna discute dell’essenza del counseling prenatale e dell’evidenza a supporto della sua efficacia. Inoltre, temi specifici sono esaminati in modo approfondito, inclusi l’integrazione con acido folico, l’obesità, la depressione, le convulsioni e la terapia farmacologica durante la gravidanza.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

gidiup_2000@yahoo.com