Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2010 Ottobre;62(5) > Minerva Ginecologica 2010 Ottobre;62(5):433-45

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  AGGIORNAMENTO IN GINECOLOGIA


Minerva Ginecologica 2010 Ottobre;62(5):433-45

lingua: Inglese

Trattamento dell’iperplasia dell’endometrio

Gültekin M. 1, Dogan N. U. 2, Aksan G. 3, Ozgul N. 1

1 Department of Cancer Control, Turkish Ministry of Health, Ankara, Turkey;
2 Zekai Tahir Burak Maternity Hospital, , Ankara, Turkey;
3 Baskent University Faculty of Medicine,, Istanbul, Turkey


PDF  


L’iperplasia dell’endometrio è un’entità clinica frequente. La maggior parte delle pazienti si presenta con anomali sanguinamenti uterini. Gli estrogeni non contrastati, sia endogeni sia esogeni, rappresentano il fattore etiologico più importante. La valutazione eziologica e il trattamento causa-specifico sono fondamentali per queste pazienti più delle biopsie. L’importanza clinica di questa entità patologica consiste nel rischio di un concomitante cancro genitale e nel potenziale rischio di progressione verso il carcinoma endometriale durante il follow-up. Nonostante numerosi sforzi compiuti nella ricerca, come testimoniato dalla presenza da lungo tempo di tale patologia nella Letteratura medica, non è ancora disponibile un sistema pratico e accurato da applicare nella pratica clinica al fine di differenziare le vere lesioni precancerose. Il trattamento dell’iperplasia dell’endometrio dipende dall’età della paziente, dal desiderio di fertilità e dalla tipologia dell’iperplasia. I progestageni sono tuttora i farmaci più comunemente utilizzati in queste pazienti. I tassi di risposta sono più alti nei casi senza atipia. In casi selezionati, l’isterectomia può rappresentare un trattamento definitivo. In questa revisione viene riassunto l’attuale trattamento dell’iperplasia dell’endometrio alla luce della Letteratura disponibile.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

mrtgultekin@yahoo.com