Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2010 June;62(3) > Minerva Ginecologica 2010 June;62(3):195-201

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ginecologica 2010 June;62(3):195-201

lingua: Italiano

Studio d’efficacia in vitro: valutazione dell’influenza di resveratrolo e resveratrolo + N-acetyl-cisteina sulla proliferazione cellulare e sull’inibizione delle collage nasi

Giardina S. 1, Michelotti A. 1, Zavattini G. 2, Finzi S. 3, Ghisalberti C. 4, Marzatico F. 5

1 Farcoderm srl, San Martino Siccomario, Pavia, Italia;
2 MarvecsPharma, Milano, Italia;
3 Vitrupharma Srl, Milano, Italia;
4 R & D in Skin and Mucosal Disorders, Milano, Italia;
5 Laboratorio di Farmacobiochimica, Sezione di Scienze Farmacologiche e Tossicologiche Università di Pavia, Pavia, Italia


PDF  


Durante e dopo la menopausa la pelle rivela in modo evidente quanto la carenza estrogenica colpisca i tessuti del corpo al punto che la menopausa può essere intesa come una malattia multisistemica del tessuto connettivo. Alle modificazioni cutanee correlate all’età, in postmenopausa si aggiunge l’ipoestrogenismo che determina un’accelerazione dell’invecchiamento cutaneo. La carenza estrogenica che si realizza durante il climaterio comporta conseguenze a carico di epidermide e derma: i fibroblasti oltre che ridursi quantitativamente, producono il 30% in meno di collagene, espressione di un disturbo del suo metabolismo. Gli estrogeni possono svolgere la propria azione sulla sintesi di collagene stimolando direttamente i fibroblasti. In sintesi, il trattamento con ormoni sessuali previene, o elimina quando si sia instaurata, la perdita di collagene cutaneo dopo la menopausa. La pubblicazione dei risultati dello studio Women Health Initiative ha cambiato radicalmente l’atteggiamento prescrittivo dei ginecologi italiani. In questo contesto ha avuto sempre più riscontro favorevole l’impiego di prodotti naturali ad attività simil-estrogenica, con caratteristiche tali da generare una buona efficacia sulla sintesi di collagene e/o inibire l’attività della collagenasi con un buon profilo di sicurezza. Tutto ciò è stato dimostrato in uno studio in vitro che ha valutato le proprietà tonico-trofiche di due trattamenti su colture cellulari di fibroblasti di derivazione cutanea. I trattamenti a cui le colture cellulari sono state sottoposte sono: resveratrolo e resveratrolo e NAC 10-100-1000 mM. I risultati sono stati un incremento dose-dipendente sia della velocità di proliferazione cellulare sia dell’inibizione dell’attività della collagenasi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

fulvio.marzatico@unipv.it