Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2010 Aprile;62(2) > Minerva Ginecologica 2010 Aprile;62(2):121-8

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4784

Online ISSN 1827-1650

 

Minerva Ginecologica 2010 Aprile;62(2):121-8

PROBLEMI CARDIOLOGICI IN GRAVIDANZA 

Una revisione delle complicanze tromboemboliche in gravidanza

Jurus D., Duhl A., Ural S. H.

1 Department of Obstetrics and Gynecology, Pennsylvania State University College of Medicine, Hershey, PA, USA;
2 Department of Obstetrics and Gynecology, Ocean Perinatology, New York, NY, USA;
3 Division of Maternal Fetal Medicine, Department of Obstetrics and Gynecology and Radiology, Labor and Delivery Unit
Pennsylvania State University College of Medicine, Hershey, PA, USA

In associazione all’ingrossamento dell’utero che comprime il sistema venoso della pelvi ed al trauma vascolare che si verifica durante il parto, un aumento della produzione di fattori della coagulazione in gravidanza predispone le donne gravide al pericolo della tromboembolia. Quando una paziente è affetta da trombofilia su base genetica e diventa gravida, questa combinazione di fattori di rischio in presenza della gravidanza stessa sarebbe l’elemento critico che spinge la cascata coagulativa in uno stato di attivazione. Tutte le forme di trombofilia, la trombosi venosa profonda, e l’embolia polmonare sono fattori associati a complicanze in gravidanza e possono avere conseguenze catastrofiche. Questa revisione riporta le più frequenti complicanze tromboemboliche in gravidanza.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina