Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2009 October;61(5) > Minerva Ginecologica 2009 October;61(5):439-44

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Ginecologica 2009 October;61(5):439-44

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Chirurgia oncoplastica nel trattamento dei tumori della mammella

Colombo G. 1, Ruvolo V. 1, Ottonello M. 2, Bormioli M. 2, Meszaros P. 3, Dellacasa I. 4

1 Dipartimento di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva, Università di Genova, Genova, Italia 2 Dipartimento di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva, Ospedale S. Corona, Pietra Ligure Savona, Italia 3 Senologia, Istituto Tumori, Genova, Italia 4 Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia Università di Genova, Genova, Italia


PDF  


La chirurgia rappresenta ancora oggi il trattamento di elezione nei casi di tumore alla mammella. Pur essendo divenuta una chirurgia il più possibile conservativa, grazie alle terapie adiuvanti ad oggi in uso, resta comunque un’asportazione e dunque una demolizione della struttura mammaria, che, nell’ambito della psicologia, rappresenta un forte simbolo di femminilità. Per questo motivo la collaborazione tra il chirurgo senologo e il chirurgo plastico deve farsi sempre più serrata, perché è solo perseguendo da un lato la completa asportazione della massa tumorale e dall’altro un risultato cosmetico finale accettabile, che si può evitare il trauma psicologico alla paziente. Le tecniche di oncoplastica rispondono a questa esigenza umana e medica, fornendo direttive chirurgiche da adattare alle diverse situazione cliniche sulla base del volume delle mammelle, delle dimensioni del tumore, del principio di radicalità del trattamento in sintonia con un risultato estetico finale. Il presente lavoro è una rewiew delle tecniche chirurgiche di oncoplastica ad oggi in uso e ha lo scopo di voler fornire una panoramica utile da un lato a migliorare il risultato estetico della chirurgia del tumore al seno senza dall’altro limitare la riuscita di una chirurgia radicale con margini liberi da tumore, necessari per completare il trattamento conservativo con la radioterapia adiuvante.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail