Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2009 August;61(4) > Minerva Ginecologica 2009 August;61(4):285-98

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  MEDICINA RIPRODUTTIVA: UN PONTE VERSO IL FUTURO


Minerva Ginecologica 2009 August;61(4):285-98

lingua: Inglese

Endometriosi: una valutazione critica dei progressi e delle controversie in merito a un difficile problema di salute

Bedaiwy M. A.1,2,3, Abdel-Aleem M. A. 3, Miketa A. 2, Falcone T. 1

1 Departments of Obstetric/Gynecology and Women’s Health Institute, Cleveland Clinic, Cleveland, OH, USA
2 University Hospitals Case Medical Center, Case Western Reserve University, Cleveland, OH, USA
3 Departments of Gynecology and Obstetrics, Assiut University Hospitals, Assiut, Egypt


PDF  


L’endometriosi è una patologia enigmatica, con un’oscura patogenesi. L’obiettivo di questa revisione era di valutare in maniera critica i recenti progressi compiuti nell’ambito dell’etiopatogenesi, della diagnosi e del trattamento clinico dell’endometriosi. Numerosi studi sostengono il ruolo della familiarità nell’iniziazione della patologia, con ruoli chiave ricoperti da polimorfismi associati all’endometriosi dei geni che controllano la fibrinolisi, l’angiogenesi, la steroidogenesi, l’aromatizzazione degli androgeni, la proliferazione e la produzione di citochine. Numerose sostanze attive (citochine, fattori di crescita, ormoni e parametri dello stress ossidativo) sono stati identificati nelle pazienti affette da endometriosi in diversi stadi della malattia. Oltre al tradizionale ruolo diagnostico dell’ecografia e del dosaggio del CA 125, vi sono sempre maggiori evidenze circa il potenziale ruolo dell’ecografia retto-vaginale. Attualmente, l’uso routinario dei farmaci anti-infiammatori e delle pillole anticoncezionali non è supportato dall’evidenza scientifica. Sono stati proposti nuovi protocolli di trattamento farmacologico che comprendono l’utilizzo di nuovi agonisti dell’ormone rilasciante la gonadotropina come terapia “add back”, farmaci androgeni e inibitori dell’aromatasi. Trial prospettici controllati randomizzati hanno dimostrato che il trattamento chirurgico dell’endometriosi è superiore al placebo nel trattamento del dolore e dell’infertilità correlati all’endometriosi nelle pazienti in stadio I e II di malattia

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail