Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2009 Agosto;61(4) > Minerva Ginecologica 2009 Agosto;61(4):253-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  MEDICINA RIPRODUTTIVA: UN PONTE VERSO IL FUTURO


Minerva Ginecologica 2009 Agosto;61(4):253-9

lingua: Inglese

Opzioni di trattamento per la ridotta spermatogenesi: trapianto di cellule germinali e terapia con cellule staminali

Neri Q. V., Takeuchi T., Rosenwaks Z., Palermo G. D.

The Ronald O. Perelman and Claudia Cohen Center for Reproductive Medicine, Weill Cornell Medical College, New York, NY, USA


PDF  


I progressi nel trattamento dell’infertilità hanno avuto un’accelerazione straordinaria con la nascita nel 1978 del primo bambino concepito con fertilizzazione in vitro. Quattordici anni dopo, per il trattamento dell’infertilità maschile è stata introdotta l’iniezione di sperma intracitoplasmica. L’iniezione di sperma intracitoplasmica in combinazione con l’estrazione di sperma dal testicolo ha consentito ai maschi con azoozpermia di diventare padri. Infatti, quando viene identificato uno spermatozoo pienamente sviluppato, esso può essere utilizzato o può anche essere duplicato per fecondare diversi oociti, fornendo loro le informazioni genetiche in esso contenute. Tuttavia, ci sono pazienti che soffrono di arresto della spermatogenesi, con mancanza di cellule germinali in fase post-meiotica e, di conseguenza, incapaci di generare prole. Più recentemente l’isolamento e la coltivazione con successo di cellule staminali spermatogoniali ha consentito l’esplorazione delle loro caratteristiche biologiche e della loro applicazione negli approcci terapeutici dopo trapianto o maturazione in vitro. Infine, i pazienti con diagnosi di aplasia germinale possono essere trattati solo con donatori o gameti generati de novo. In passato abbiamo tentato per diversi anni di costruire gameti attraverso l’induzione della aploidizzazione di cellule somatiche e più recentemente con la generazione di cellule simil-spermatiche attraverso la differenziazione di cellule staminali embrionali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail