Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2009 April;61(2) > Minerva Ginecologica 2009 April;61(2):81-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ginecologica 2009 April;61(2):81-7

lingua: Italiano

Conoscenza delle patologie genitali HPV-correlate e sul vaccino anti-HPV in una popolazione femminile del nord-est italiano

Sopracordevole F. 1, Cigolot F. 2, Lucia E. 1, Marchesini D. 1

1 Struttura Ospedaliera Complessa di Ginecologia Oncologica Centro di Riferimento Oncologico di Aviano Pordenone, Italia
2 Clinica Ostetrica e Ginecologica Università degli Studi di Udine Udine, Italia


PDF  


Obiettivo. La conoscenza sulla patologia genitale da virus del papilloma umano (human papilloma virus, HPV) correlata è alla base della compliance necessaria per il successo della campagna vaccinale anti-HPV. Abbiamo indagato le conoscenze di un campione di donne su HPV e vaccinazione per ottimizzare gli interventi informativi.
Metodi. Abbiamo studiato 212 donne consecutive, anamnesticamente negative per lesioni HPV correlate, mediante un questionario anonimo che prevedeva 21 domande (19 a risposta multipla, 2 a risposta aperta) indirizzate a valutare il livello d’informazione su infezioni e patologie HPV correlate, sulla trasmissione del virus, sulle conoscenze e aspettative verso il vaccino e la campagna vaccinale, sulle abitudini sessuali/sanitarie postvaccinazione, e sulla necessità d’informazione percepita.
Risultati. La patologia genitale invasiva e preinvasiva da HPV e la corretta via di trasmissione del virus sono conosciute rispettivamente dal 42% e dal 43% delle intervistate; il 75% conosce l’esistenza del vaccino, tra queste il 28% sa che la protezione è limitata prevalentemente ai ceppi contenuti nel vaccino, il 19,8% sa che uno dei vaccini protegge anche dai condilomi, l’88% ha sentito parlare della campagna vaccinale.
Conclusioni. La conoscenza di questo campione di donne su patologia da HPV e vaccino può risultare insufficiente ai fini di un’adeguata compliance alla vaccinazione. Il 74,4% chiede maggior informazione alle figure sanitarie, e desidera che scuola e consultori abbiano un ruolo centrale nell’educazione sanitaria delle adolescenti. È necessario formare ulteriormente il personale sanitario coinvolto affinché il counselling di sua competenza sia il più proficuo possibile.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail