Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2008 December;60(6) > Minerva Ginecologica 2008 December;60(6):469-73

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ginecologica 2008 December;60(6):469-73

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Studio comparativo tra sling autologhe e sintetiche nel trattamento dell’incontinenza urinaria da sforzo

De Vita D. 1, 2, Araco F. 2, Aydar Natalin R. 3, Riccetto C. 3, Nardi Pedro R. 3, Palma P. 3

1 Unità Operativa di Ginecologia-Ostetricia, Ospedale S. Francesco D’Assisi, Oliveto Citra, ASL Salerno 2, Salerno, Italia 2 Dipartimento di Terapie Chirurgiche Avanzate e Riabilitative del Pavimento Pelvico Femminile Università di “Tor Vergata”, Roma, Italia 3 Dipartimeno di Urologia, Università Statale di Campinas, UNICAMP, San Paolo, Brasile


PDF  


Obiettivo. Le procedure di correzione dell’incontinenza urinaria da sforzo (IUS) si basano sul ripristino del supporto della giunzione vescica-uretrale e, nei casi di disfunzioni sfinteriche intrinseche, su procedure che cercano di ottenere il restringimento dell’uretra. I disturbi di svuotamento e di ritenzione urinaria sono complicazioni frequenti sia dell’uretropessi che delle sling uretrali. Guatelli et al. hanno riportato un tasso di ostruzione dell’8,5% con l’utilizzo di sling autologhe, contro un 3,7% con l’utilizzo delle sling in polipropilene. L’obiettivo di questo studio è stato di comparare l’efficacia e il tasso di ostruzione (bladder outlet obstruction, BOO) di due tipi di materiali differenti di sling sintetica versus autologa nel trattamento della IUS.
Metodi. Uno studio prospettivo è stato condotto tra luglio 1995 e dicembre 2005 presso il Centro Medico dell’Università di Campinas.
Risultati. Il tempo medio intercorso dalla procedura anti-incontinenza alla diagnosi della BOO è stato di 9 mesi (3-96). Tutte le pazienti ostruite soffrivano di sindrome da urgenza/frequenza refrattaria con diversi volumi residui postminzionali. Secondo questo studio le sling autologhe pubovaginali si sono rilevate statisticamente più ostruttive di quelle sintetiche.
Conclusioni. Le sling autologhe e sintetiche presentano un tasso di successo comparabile nel trattamento dell’IUS. Tuttavia, IL BOO è più frequente nelle pazienti trattate con sling autologhe.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail