Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2008 October;60(5) > Minerva Ginecologica 2008 October;60(5):399-419

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Ginecologica 2008 October;60(5):399-419

lingua: Inglese

Recenti progressi e sfide continue: la ricerca sui fattori genetici della pre-eclampsia

Ward K. 1, 2

1 Department of Obstetrics and Gynecology and Women’s Health, John A. Burns School of Medicine, University of Hawaii, Manoa, HI, USA
2 Lucina Foundation, Salt Lake City, UT, USA


PDF  


La pre-eclampsia è un disordine familiare complesso che coinvolge probabilmente più geni in diversi vie di segnalazione biologica. La letteratura cita casi clinici, studi su gemelli, analisi mediante segregazione, analisi mediante linkage e studi di associazione ma fino ad ora la ricerca non ha portato a ecclatanti progressi. La maggior parte degli studi genetici si è focalizzata su un numero esiguo di geni, che sfortunatamente non si sono rivelati utili per la comprensione della patologia. Il futuro della ricerca genetica sulla pre-eclampsia si basa sullo studio sul genoma. Per identificare le manifestazioni cliniche e patologiche della malattia si devono impiegare sofisticate tecniche biologiche e condurre studi multicetrici altrimenti tutti gli sforzi futuri continueranno a essere ostacolati dalla eterogeneità della malattia. Nonostante le difficoltà di ricerca riportate in questa review gli approcci sul genoma continuano a offrire la migliore opportunità di sviluppare test predittivi e appropriati target terapeutici nel più breve tempo possibile.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail