Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2008 April;60(2) > Minerva Ginecologica 2008 April;60(2):127-33

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ginecologica 2008 April;60(2):127-33

lingua: Italiano

“Prepidil versus Propess”: induzione farmacologica del travaglio di parto con dinoprostone

Arduini M. 1, Giri C. 1, Giannone L. 2, Giannone E. 1

1 Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia, Dipartimento di Specialità Medico Chirurgiche e Salute Pubblica, Università degli Studi di Perugia, Perugia, Italia
2 Struttura complessa di Ostetricia e Ginecologia, Azienda Ospedaliera di Arezzo, Arezzo, Italia


PDF  


Obiettivo. Lo scopo di questo studio è di valutare efficacia e sicurezza delle due diverse preparazioni farmaceutiche del dinoprostone: “Prepidil vs Propess”, nelle pazienti con indicazione medica e/o ostetrica all’induzione farmacologica del travaglio di parto.
Metodi. Studio retrospettivo su un campione composto da 144 pazienti (82 con Propess vs 62 con Prepidil). Indicazioni: gravidanza post-termine, rottura prematura delle membrane (premature rupture of membranes, PROM), diabete gestazionale-mellito, ipertensione gestazionale-cronica, ritardo di creascita intrauterina (intrauterine growth restriction, IUGR), altro (iperevolutismo fetale, oligoidramnios).
Risultati. I due gruppi erano omogenei riguardo a: età, parità, settimane di amenorrea, punteggio di Bishop e indicazione all’induzione. Entrambe le preparazioni farmaceutiche del dinoprostone (Prepidil vs Propess) sono efficaci e sicure con differenze non statisticamente significative (P>0,01) riguardo alla percentuale di parti spontanei: 61,5% vs 63%, al tempo induzione/parto 24,53 vs 20,45 ore, numero di induzioni 1,35 vs 1,15 e outcome neonatale (apgar 1° e 5° min). È stato osservato un caso di iperstimolazione grave con isterectomia post-parto dopo induzione con Prepidil.
Conclusioni. È consigliabile, soprattutto nelle pazienti con PROM, un maggior utilizzo del Propess, che ha determinato una maggiore percentuale di parti spontanei, un minor tempo induzione/parto e minor rischi materni, grazie alla possibilità di rimuovere con relativa facilità e sicurezza il dispositivo nel caso si verificasse una qualsiasi complicanza.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail