Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2007 Dicembre;59(6) > Minerva Ginecologica 2007 Dicembre;59(6):629-31

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Ginecologica 2007 Dicembre;59(6):629-31

lingua: Inglese

Ernia ombelicale di Richter dopo laparoscopia minimamente invasiva

Bergamini V. 1, Scarperi S. 1, Franchi M. 1, Ghezzi F. 2

1 Department of Obstetrics and Gynecology, University of Verona, Verona, Italy
2 Department of Obstetrics and Gynecology, University of Insubria, Varese, Italy


PDF  


Nel presente studio viene descritto un caso di ernia di Richter comparsa nella sede di inserimento del trocar ombelicale dopo termoablazione mediante radiofrequenza di fibroma uterino. Dopo l’inserimento del trocar ottico ombelicale da 10 mm, un ago da radiofrequenza è stato introdotto per via percutanea nel fibroma uterino. Il trocar ombelicale è stato estratto sotto controllo visivo dopo lo svuotamento del pneumoperitoneo. L’ernia ombelicale è comparsa 13 giorni dopo l’intervento e ha richiesto resezione intestinale. Il presente caso sottolinea l’importanza di suturare le soluzioni di continuo fasciali di dimensione maggiore di 5 mm anche in caso di procedure laparoscopiche minimamente invasive eseguite a scopo diagnostico o terapeutico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail