Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2007 Giugno;59(3) > Minerva Ginecologica 2007 Giugno;59(3):311-29

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Ginecologica 2007 Giugno;59(3):311-29

lingua: Inglese

Infezioni fungine nei neonati: aggiornamento sulla prevenzione e sul trattamento

Kaufman D. A.

Department of Pediatrics, University of Virginia School of Medicine Charlottesville, VA, USA


PDF  


I neonati con patologie gastrointestinali e quelli estremamente pretermine hanno un maggior rischio di sviluppare infezioni fungine invasive. Le specie Candida sono organismi commensali che colonizzano la cute e le superfici mucose e inoltre aderiscono alle superfici dei cateteri. A causa dell’immaturità del sistema immunitario dei neonati, che compromette lo sviluppo delle barriere difensive della cute o delle membrane mucose, Candida può invadere il flusso ematico e disseminarsi, spesso rendendo difficile l’eradicazione di queste infezioni. Il trattamento dell’infezione del flusso ematico richiede sia l’inizio della terapia antifungina sia la rimozione del catetere venoso centrale. Attualmente sono in fase di studio nei neonati le formulazioni liposomiali di amfotericina e le echinocandine. La prevenzione nei pazienti ad alto rischio è possibile con la profilassi con fluconazolo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail