Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2007 Aprile;59(2) > Minerva Ginecologica 2007 Aprile;59(2):99-105

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4784

Online ISSN 1827-1650

 

Minerva Ginecologica 2007 Aprile;59(2):99-105

 ARTICOLI ORIGINALI

Isterectomia totale laparoscopica versus isterectomia vaginale. Studio prospettico randomizzato

Morelli M., Caruso M., Noia R., Chiodo D., Cosco C., Lucia E., Biamonte M., Zullo F.

Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica Facoltà di Medicina e Chirurgia, Cattedra di Ginecologia e Ostetricia, Università degli Studi di Catanzaro, “Magna Græcia”, Studi di Catanzaro, Catanzaro, Italia

Obiettivo. Confrontare gli effetti dell’isterectomia totale laparoscopica con quelli dell’isterectomia vaginale.
Metodi. È stato condotto uno studio prospettico randomizzato fra 400 pazienti, le quali hanno accettato di essere randomizzate per l’intervento d’isterectomia totale laparoscopica o di isterectomia vaginale. Le pazienti sono state seguite per 1 anno, per valutare l’incidenza di complicanze maggiori e i risultati sulla qualità di vita.
Risultati. L’isterectomia totale laparoscopica è stata associata con un’incidenza di emorragie maggiori e lesioni ureterali maggiore rispetto all’isterectomia vaginale (7% vs 2,5% e 2,5% vs 0%; P<0,05) durante il primo anno di studio, in accordo con una normale curva di apprendimento. Ha presentato dei tempi d’intervento più lunghi (89,9 min vs 46,6 min), ma minore dolore (VAS 5,3 vs 6,0; P<0.01) e minore degenza ospedaliera postoperatoria (2,9 vs 3,3 giorni). A 6 settimane dall’intervento, l’isterectomia totale laparoscopica è stata associata a minore dolorabilità e ad una migliore qualità di vita rispetto all’isterectomia vaginale (SF-12).
Conclusioni. L’isterectomia totale laparoscopica è stata associata con un’incidenza di emorragie maggiori e lesioni ureterali significativamente più alta dell’isterectomia vaginale nel corso del primo anno di studio, in accordo con una normale curva di apprendimento. I tempi operatori sono più lunghi, ma tale metodica è associata ad un minore dolore, a tempi di ricovero più brevi e a una migliore qualità di vita a breve termine.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina