Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2004 December;56(6) > Minerva Ginecologica 2004 December;56(6):495-502

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  OVARIAN CANCER


Minerva Ginecologica 2004 December;56(6):495-502

lingua: Inglese

Gene expression and prognostic significance in ovarian cancer

Tammela J., Odunsi K.


PDF  


Negli Stati Uniti il cancro dell'epitelio ovarico (CEO) rappresenta la principale causa di morte per tumori a interesse ginecologico. La maggior parte delle pazienti con CEO risponde all'asportazione chirurgica seguita dalla chemioterapia con platino e paclitaxel. Sfortunatamente, il tasso di recidive entro 2 anni è superiore al 70%. Gli eventi molecolari che conducono allo sviluppo di CEO e i fattori molecolari che possono predire la risposta al trattamento non sono ben chiari. Tali conoscenze dovrebbero non solo migliorare la comprensione degli aspetti biologici del CEO, ma possono essere d'aiuto nell'identificazione di nuovi marcatori tumorali e nel disegnare terapie su base molecolare per questa patologia. Per delineare studi che analizzassero l'espressione genica nel cancro ovarico e la correlassero con la prognosi è stata eseguita, utilizzando MEDLINE, una revisione della letteratura.
Viene presentata una revisione sull'espressione e sul ruolo dei geni BRCA1 e 2, p53, sull'amplificazione di Her2/neu, PIK3CA, AKT2, K-ras, c-myc, BRCA1, p53, p16 e p27 nel cancro ovarico. Inoltre, viene presentata una revisione sull'uso di tecnologie microarray e sul loro impiego nel determinare le modalità di espressione nel cancro ovarico.
La grande massa di dati derivanti dalle nuove tecnologie, così come quelli ottenuti da metodi ben stabiliti, ha reso possibile nuove conoscenze circa i profili di espressione genica nel cancro ovarico. L'utilizzo di nuove tecnologie che consentono di eseguire analisi altamente sofisticate di migliaia di geni può condurre allo sviluppo di nuovi marcatori biologici o di nuove terapie che sono urgentemente necessari per questa malattia mortale

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail