Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2004 October;56(5) > Minerva Ginecologica 2004 October;56(5):469-78

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Ginecologica 2004 October;56(5):469-78

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

La contraccezione maschile

Piediferro G., Colpi E. M., Castiglioni F., Grugnetti C.


PDF  


L'unico metodo di contraccezione maschile sicuro è la vasectomia, con elevata reversibilità garantita dalla microchirurgia. In Italia c'è però una carenza legislativa in merito. La terapia ormonale, vale a dire testosterone associato a progestinici, è ben lungi dal dimostrare affidabilità e sicurezza, mentre prospettive per ora solo teoriche sono rappresentate dagli studi sull'infertilità funzionale indotta accelerando (ganglioplegici, simpaticomimetici, parasimpaticolitici, ossitocina, endotelina, angiotensina) o inibendo (simpaticolitici) il transito degli spermatozoi nell'epididimo, o alterando l'ambiente epididimario (alfa-cloridrina, clorodeossiglucosio).

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail