Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2003 Ottobre;55(5) > Minerva Ginecologica 2003 Ottobre;55(5):417-24

ULTIMO FASCICOLOMINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  ATTUALITÀ SULLA INFERTILITÀ


Minerva Ginecologica 2003 Ottobre;55(5):417-24

lingua: Inglese

Uterine fibroids: relationships to reproduction

Vilos G. A.


PDF  ESTRATTI


L'obiettivo di questa review consiste nell'offrire un riassunto dei dati attualmente disponibili circa gli effetti dei fibromi uterini sulla fertilità, sull'infertilità e sull'esito della gravidanza e circa gli effetti della parità sui fibromi. I fibromi, riscontrati in circa il 4% delle donne in gravidanza, risultano associati a un aumentato rischio di complicanze della gravidanza. Tuttavia, la miomectomia a scopo profilattico nelle donne asintomatiche non solo è ingiustificata, ma può anche determinare effetti dannosi nei confronti della funzione riproduttiva. I fibromi sono presenti nell'1-2.4% delle donne con infertilità di origine sconosciuta. La rimozione dei fibromi che distorcono la cavità uterina può rivelarsi utile nelle donne non fertili affette da infertilità di origine sconosciuta e nelle donne che si sottopongono alla fecondazione in vitro. Il tasso di gravidanza dopo l'intervento per via isteroscopica, l'intervento per via laparoscopica o la miomectomia addominale sembra essere il medesimo. La miolisi per via laparoscopica sembra comportare effetti negativi nei confronti dell'esito della gravidanza, mentre l'occlusione dell'arteria uterina nelle donne non fertili e nelle donne fertili necessita di un'urgente valutazione prospettica. La parità sembra essere globalmente un killer naturale dei fibromi uterini, verosimilmente in virtù della transitoria ischemia uterina, simile a quella causata dall'occlusione dell'arteria uterina.

inizio pagina