Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2003 Giugno;55(3) > Minerva Ginecologica 2003 Giugno;55(3):233-40

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Ginecologica 2003 Giugno;55(3):233-40

lingua: Inglese

DNA fragmentation in human spermatozoa: significance in the diagnosis and treatment of infertility

Alvarez J. G.


PDF  


L'integrità del patrimonio genetico paterno è di fondamentale importanza nel concepimento e del proseguimento di una gravidanza in vivo e in vitro. La presenza all'interno del genoma embrionario di modificazioni di tipo chimico a livello dei nucleotidi di DNA e/o di interruzioni dei filamenti di DNA provenienti dal genoma paterno (che non sono stati riparati dall'oocita in seguito alla fertilizzazione), non risulta compatibile con un normale sviluppo dell'embrione e del feto. È stato recentemente dimostrato che la frammentazione del DNA negli spermatozoi dell'uomo rappresenta un fattore di cruciale importanza per il chiarimento dell'eziologia dell'infertilità di origine sconosciuta. In questa review vengono discussi i meccanismi responsabili della frammentazione del DNA nello sperma, incluse le alterazioni del riarrangiamento della cromatina durante il processo della spermatogenesi, l'apoptosi e il danno indotto dalle specie reattive dell'ossigeno nel corso della migrazione dello sperma dai tubuli seminiferi all'epididimo. Inoltre, vengono presentate le diverse metodologie utilizzate per la determinazione della frammentazione del DNA nel liquido seminale dell'uomo (con una attenzione particolare rivolta al test di valutazione della struttura della cromatina spermatica), insieme alle applicazioni del test di valutazione della struttura della cromatina spermatica alla diagnosi e al trattamento dell'infertilità. Infine, vengono anche presentate le risposte alle domande più frequenti circa l'utilizzo del test di valutazione della struttura della cromatina spermatica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail