Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2003 June;55(3) > Minerva Ginecologica 2003 June;55(3):221-32

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Ginecologica 2003 June;55(3):221-32

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Depressione, menopausa e terapia ormonale sostitutiva (HRT)

Tinelli A., Menis T., Brotto F., Tinelli R., Tinelli F. G.


PDF  


Le modificazioni indotte dalla cessazione dell'attività ovarica e dall'arresto della funzione riproduttiva della vita fertile, possono influire sia sulla neurotrasmissione cerebrale che sulle attività cognitive delle donne in menopausa; l'encefalo femminile, uno degli organi bersaglio preferiti dagli estrogeni, può subire durante il climaterio una modificazione della propria omeostasi, negativamente influente sul comportamento quotidiano.
L'alterazione dei processi di neurotrasmissione può dunque esporre le donne in età avanzata allo sviluppo di alcuni disturbi psichici, alcuni dei quali sono frequentemente associati all'insorgere dei fenomeni vasomotori prodotti dall'ipoestrogenismo menopausale.
Le interazioni biochimiche degli estrogeni endogeni ed esogeni con i neuroni ed i neurotrasmettitori centrali, oltre ad alcune funzioni cognitive, possono favorevolmente modificare alcuni aspetti del comportamento femminile.
Numerosi studi hanno evidenziato l'influenza degli estrogeni sull'encefalo femminile ed hanno cercato di spiegare in che modo tali ormoni, somministrati mediante la terapia ormonale sostitutiva (HRT), potessero influire positivamente sul tono dell'umore, sull'energia vitale della donna e sulle attività cognitive.
Sebbene l'attività estrogenica sull'SNC femminile sembri dimostrare un ruolo benefico mediante la neuromodulazione e la prevenzione di alcune psicopatologie, l'HRT somministrata a dosi convenzionali, pur migliorando l'umore ed il benessere di donne in menopausa, non influisce sulle donne clinicamente depresse.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail