Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2002 Ottobre;54(5) > Minerva Ginecologica 2002 Ottobre;54(5):447-52

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Minerva Ginecologica 2002 Ottobre;54(5):447-52

 NOTE DI TERAPIA

Telemedicina prenatale e teledidattica. Esperienza nel progetto «TOCOMAT»

Di Lieto A., Scaramellino M., Campanile M., Iannotti F., De Falco M., Pontillo M., Pollio F.

La Telemedicina nasce dall'impiego combinato di apparecchiature elettromedicali, tecnologie informatiche e sistemi di telecomunicazioni finalizzati al miglioramento dell'assistenza sanitaria, superando i limiti imposti dal luogo, dallo spazio e dal tempo. Essa, inoltre, possiede numerose potenzialità didattiche rispetto ai mezzi di insegnamento tradizionali. La Teledidattica, intesa sia come Teleinsegnamento che come Teleapprendimento, rappresenta un nuovo sistema telematico integrato, mirante allo sviluppo e al management di programmi di training a distanza. Scopo del presente studio è valutare l'efficacia delle applicazioni in Teledidattica del primo progetto italiano di Telecardiotocografia Convenzionale e Computerizzata («TOCOMAT»). Cinque Unità Periferiche di monitoraggio card iotocografico ambulatoriale erano collegate per via telematica ad una Centrale Operativa Universitaria per ottenere l'analisi computerizzata dei tracciati registrati nonché un consulto ultraspecialistico. Gli operatori effettuarono un training teorico-pratico sul funzionamento e sull'utilizzo della tecnologia del sistema, nonché sulle linee guida per l'interpretazione dei tracciati e sui protocolli diagnostico-terapeutici. Nel corso del Progetto è stata notata una progressiva diminuzione degli errori tecnici di registrazione dei tracciati nonché un miglioramento nelle capacità di selezione, analisi ed interpretazione da parte del personale delle Unità Periferiche. Questionari di verifica dell'impatto didattico del Progetto mostrarono un oggettivo miglioramento delle competenze specifiche acquisite dai medici delle sedi periferiche. I dati riportati confermano, quindi, che un programma di Teledidattica ben strutturato è in grado di migliorare le competenze e le abilità cliniche, tecniche e manageriali ed i comportamenti degli operatori sanitari, favorendo l'aggiornamento professionale continuo che una moderna Facoltà di Medicina e Chirurgia deve assicurare.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina