Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2002 Febbraio;54(1) > Minerva Ginecologica 2002 Febbraio;54(1):59-62

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Ginecologica 2002 Febbraio;54(1):59-62

lingua: Inglese

Transvaginal color Doppler ultrasound for de novo ovarian carcinoma. How a good chance can be missed

Zanetta G., Fiana L., Urso M., Ratti M.


PDF  


Il carcinoma ovarico di recente insorgenza è una delle entità più eccitanti della ginecologia oncologica in quanto la diagnosi precoce è estremamente rara.
Descriviamo il caso di una paziente di sesso femminile, di 77 anni, che ha avuto una diagnosi occasionale di ovaio normoconformato con flusso ematico a bassa resistenza. Nonostante il ritrovamento sospetto e il CA 125 sierico elevato non è stata sottoposta a terapia chirurgica.
Dodici mesi dopo le è stato riscontrato un ovaio di dimensioni aumentate. La laparotomia ha documentato un carcinoma ovarico stadio IIIB.
La mancanza di comunicazione tra i sub-specialisti e l'incompleta accettazione di nuove possibilità diagnostiche hanno portato a questo caso deludente.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail