Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2001 October;53(5) > Minerva Ginecologica 2001 October;53(5):321-30

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ginecologica 2001 October;53(5):321-30

lingua: Inglese

Meconium concentration and amniotic fluid index influence the outcome of amnioinfusion

Puertas A., Carrillo M. P., Álvarez M., Cañizares J. M., Miño M., Malde J.


PDF  


Premessa. Determinare l'utilità dell'amnioinfusione in funzione della concentrazione di meconio e dell'indice di liquido amniotico.
Metodi. Abbiamo condotto uno studio su 206 gestanti nelle quali il liquido amniotico appariva, ad una valutazione soggettiva, moderatamente o abbondantemente tinto di meconio. Le pazienti erano assegnate casualmente a ricevere l'amnioinfusione (n=103) o a non riceverla (gruppo di controllo, n-103). I risultati sono stati confrontati nelle donne con una percentuale di meconio nel liquido amniotico 15% o > al 15% (misurata mediante centrifugazione), e nelle donne quali l'indice di liquido amniotico calcolato 60 minuti dopo l'inserzione del catetere da amnioinfusione era <10 o 10.
Risultati. Nelle donne con una percentuale di meconio >15%, l'amnioinfusione ha diminuito il tasso di parti cesarei secondari a sofferenza fetale (2,5% - 22,2%) e nelle donne con una percentuale di meconio 15%, l'amnioinfusione ha diminuito la presenza di meconio al di sotto delle corde vocali (6,4% - 25,9%). I maggiori benefici dopo l'amnioinfusione sono stati visti nelle donne con un indice di liquido amniotico 10: la percentuale di parti cesarei era diminuita (1,3% - 13,3%), così come la frequenza di meconio sotto le corde vocali (10,1% - 33,3%).
Conclusioni. Gli effetti benefici dell'amnioinfusione sono stati osservati nelle donne con concentrazioni di meconio, e con indici di liquido amniotico bassi o elevati. Questi criteri non dovrebbero pertanto essere applicati per decidere se l'amnioinfusione è indicata qunado il liquido amniotico è moderatamente o abbondantemente tinto di meconio.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail