Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2001 Agosto;53(4) > Minerva Ginecologica 2001 Agosto;53(4):297-302

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4784

Online ISSN 1827-1650

 

Minerva Ginecologica 2001 Agosto;53(4):297-302

 NOTE DI TERAPIA

La supplementazione della fase luteale in cicli di Riproduzione Assistita con progesterone per via vaginale (Crinone 8) o per via intramuscolare (Prontogest). Risultati di uno studio prospettico e randomizzato

Anserini P., Costa M., Remorgida V., Sarli R., Guglielminetti E., Ragni N.

Obiettivo. Valutazione e confronto della tollerabilità locale e della compliance alla somministrazione vaginale e intramuscolare di progesterone.
Metodi. Novantanove pazienti sono state randomizzate a ricevere 90 mg/die di Crinone per via vaginale (51 pazienti) o 50 mg/die di Prontogest per via intramuscolare (48 pazienti) come supplementazione luteale di cicli FIVET/ICSI. Gli effetti collaterali locali e sistemici e la comparsa del flusso mestruale sono stati riportati con scheda di autovalutazione. Il progesterone è stato dosato pre-trattamento, in fase medioluteale e il giorno del test di gravidanza.
Risultati. I due gruppi sono risultati omogenei per età, BMI, durata ed eziologia dell'infertilità. La risposta alla stimolazione così come i tassi di gravidanza non si sono dimostrati significativamente differenti. Il progesterone vaginale non ha provocato alcun disturbo in un numero di pazienti significativamente maggiore. Inoltre, fra le pazienti che hanno riferito disturbi locali l' intensità è risultata significativamente maggiore nelle pazienti trattate per via intramuscolare. Nelle pazienti che non hanno concepito il sanguinamento vaginale è comparso prima con il progesterone vaginale che con quello intramuscolare (p<0,001).
Conclusioni. Il Crinone 8 è una valida alternativa al progesterone parenterale nella supplementazione della fase luteale nei cicli di RA. È ben tollerato, ma è associato ad una comparsa più precoce del flusso mestruale nelle pazienti che non concepiscono.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina