Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2001 August;53(4) > Minerva Ginecologica 2001 August;53(4):257-78

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Ginecologica 2001 August;53(4):257-78

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

HRT: lo stato dell’arte

Grio R., Febo G., Colla F., Nicolosi M. G.


PDF  


La terapia ormonale sostitutiva (HRT) in postmenopausa è la più avanzata frontiera della medicina preventiva in una società in rapida evoluzione, rivolta ad enfatizzare, oggi come ieri, il ruolo di protagonista della donna. Se la medicina moderna ha allungato la vita media della donna spetta ora al medico il compito di donare qualità agli anni in più guadagnati. La HRT consente la prevenzione della malattia cardiovascolare, dell'osteoporosi, dei disturbi correlati all'alterazione dei connettivi pelvici e dei tessuti genito-urinari e può influenzare positivamente le modificazioni della sfera psico-affettiva e, forse, le alterazioni delle capacità cognitive. Esistono, tuttavia, ritardi culturali e fasi alterne di ottimismo e allarmismo, non sempre suffragate da solidi presupposti scientifici. Le ricerche epidemiologiche degli ultimi anni hanno enfatizzato il rischio oncologico dell'impiego degli estrogeni, anche se associati al progestinico, senza la necessaria chiarezza ed efficacia metodologica. Dai dati forniti dalla letteratura internazionale e dalla nostra esperienza maturata in più di dieci anni presso la Cattedra B di Ginecologia ed Ostetricia dell'Università di Torino, risulta che il rischio oncogeno tra le donne che hanno assunto la HRT non è significativamente elevato se vengono rigorosamente rispettate le indicazioni e se, quando è necessario, viene associato all'estrogeno anche il progestinico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail