Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2000 June;52(6) > Minerva Ginecologica 2000 June;52(6):229-34

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ginecologica 2000 June;52(6):229-34

lingua: Italiano

Stima della lunghezza delle ossa lunghe fetali in epoca precoce di gravidanza: confronto tra formule matematiche

Rosati P., Guariglia L.


PDF  


Obiettivo. Finalità del presente studio è valutare l'affidabilità delle diverse formule matematiche riportate in Letteratura oltre a proporre nuove formule nella stima biometrica delle ossa lunghe fetali in epoche precoci di gravidanza.
Metodi. In 1481 feti con cariotipo normale è stato effettuato esame ecografico transvaginale tra la IX e la XVI settimana di gestazione. In un campione di 100 casi presi ad random è stata ottenuta un'equazione di regressione in grado di stimare la lunghezza del femore e dell'omero attraverso la correlazione tra la misura del diametro biparietale e delle ossa lunghe fetali singolarmente esaminate. Le equazioni così ottenute sono state successivamente testate sui restanti 1381 casi e confrontate con le formule matematiche riportate in Letteratura attraverso la valutazione dell'errore percentuale medio assoluto e dell'errore sistematico medio con le rispettive deviazioni standard.
Risultati. Tutte le formule riportate in Letteratura ed applicate sulla nostra popolazione rilevano una evidente sovrastima dei dati. Le formule da noi proposte, invece evidenziano un errore percentuale medio assoluto ed un errore sistematico medio dell'11,5% e dell'1% nella stima della lunghezza del femore e del 10,9% e dello 0,8% nella stima della lunghezza dell'omero.
Conclusioni. Le nostre formule matematiche vengono proposte quali validi modelli matematici di stima della lunghezza delle ossa lunghe fetali in epoche precoci di gravidanza.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail