Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 2000 Maggio;52(5) > Minerva Ginecologica 2000 Maggio;52(5):185-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ginecologica 2000 Maggio;52(5):185-8

lingua: Italiano

Proposta di un nuovo test per la diagnosi di PROM basato sul dosaggio della hCG nel liquido di lavaggio del fornice vaginale posteriore

Mangano B., Diani F., Faccini G., Zatti N., Zardini E.


PDF  


Obiettivo. Il nostro studio si è proposto il fine di valutare il dosaggio della hCG nel liquido di lavaggio raccolto nel fornice vaginale posteriore quale possibile test diagnostico di avvenuta o meno rottura delle membrane amniocoriali.
Metodi. Sono stati analizzati i campioni prelevati da 52 gestanti, afferite al nostro Istituto per la regolare assistenza in gravidanza e al parto, suddivise in tre gruppi: 20 gestanti con membrane integre all'esame clinico ed ecografico e 21 ed 11 gestanti rispettivamente con certezza e con dubbio diagnostico di rottura prematura delle membrane.
Per tutte le gravide è stato eseguito il dosaggio della hCG su liquido di lavaggio del fornice vaginale posteriore effettuato con 3 ml di soluzione fisiologica sterile.
Risultati. Dall'analisi dei dati emerge che non vi è sovrapposizione tra i valori del dosaggio della hCG dei due gruppi di pazienti a membrane rotte e a membrane integre, in cui le concentrazioni di tale ormone risultano costantemente minori. Quindi possiamo indicare, come indice per distinguere i soggetti con membrane integre da quelli con membrane rotte, il valore di hCG pari a 100 mIU/ml.
Conclusioni. Il test da noi proposto, dosaggio di hCG su liquido di lavaggio del fornice vaginale posteriore può rappresentare un valido metodo diagnostico di avvenuta rottura di membrane amniocoriali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail