Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 1999 December;51(12) > Minerva Ginecologica 1999 December;51(12):501-4

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Ginecologica 1999 December;51(12):501-4

lingua: Italiano

Tumore di Buschke e Loewenstein (condilomla acuminato gigante) (Aspetti immunologici)

Bognoni V., Iacopino P., Quartuccio A. Jr., Santoro G., Quartuccio A.


PDF  


Il tumore di Buschke e Loewenstein (TBL), chiamato anche condiloma acuminato gigante, è generalmente osservato nel sesso maschile, per lo più sul pene, e raramente nella donna. Gli Autori riportano un caso di tumore di Buschke-Loewenstein a localizzazioen vulvare. Esso si presenta come una neoformazione a cavolfiore con aspetto clinico maligno, sebbene non presenti caratteri istomorfologici di malignità. Istologicamente si tratta di una proliferazione papillomatosa benigna caratterizzata prevalentemente da iperplasia epiteliale, iperacantosi e ipercheratosi. La valutazione dell'immunità umorale e cellulare ha dimostrato un inusuale aumento dei linfociti CD4+ suggestivo di un loro importante ruolo nella lentissima progressione della malattia. La chirurgia rimane il trattamento di scelta per questo tumore.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail