Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 1999 Aprile;51(4) > Minerva Ginecologica 1999 Aprile;51(4):149-52

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Ginecologica 1999 Aprile;51(4):149-52

lingua: Italiano

Un caso di tubercolosi peritoneale (Contributo della miniendoscopia)

Iannello A., Bianco B., Botti G.


PDF  


Obiettivo. L'attuale documentato aumento dei casi di tubercolosi a localizzazione peritoneale e genitale, suggerisce agli Autori di rimarcare l'efficacia della tecnica miniendoscopica per la diagnosi di tale patologia, che spesso presenta un quadro clinico aspecifico e polimorfo.
Metodi. Viene illustrato un caso clinico di una giovane donna con ascite, febbre e astenia, affetta da tubercolosi peritoneale, alla quale non fu possibile porre la giusta diagnosi con i test di laboratorio, con gli esami radiologici, né con l'esame citologico del liquido ascitico. La paziente venne quindi sottoposta ad un esame celioscopico con l'utilizzo del miniendoscopio effettuando vari prelievi bioptici delle lesioni miliariche evidenziate sul peritoneo e sugli organi genitali.
Risultati. L'impiego della miniendoscopia ha reso possibile visualizzare le lesioni miliariche disseminate sul peritoneo e sugli organi genitali. Su tali lesioni sono state eseguite varie biopsie. L'esame istologico successivo ha permesso di porre giusta diagnosi di tubercolosi peritoneale, evidenziando nei preparati la presenza di un processo granulomatoso con cellule giganti di «tipo Langhans» e con foci di necrosi. La paziente, sottoposta a terapia medica «specifica» (rifampicina ed isoniazide), dopo circa 5 mesi dalla diagnosi, non presenta evidenza di malattia tubercolare.
Conclusioni. Allo stato attuale la tecnica miniendoscopica, considerata la sua scarsa invasività, è da ritenere un sussidio diagnostico indispensabile per la diagnosi di tubercolosi peritoneale, specie in giovani donne con sintomatologia algica aspecifica ed apparentemente «sine causa».

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail