Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 1999 April;51(4) > Minerva Ginecologica 1999 April;51(4):139-44

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Ginecologica 1999 April;51(4):139-44

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Rottura pretermine prematura delle membrane (pPROM) alla 19a settimana di gravidanza (Caso clinico)

Bastianelli C., Valente A., Lucantoni V., Dionisi B., Cerenzia G.


PDF  


Viene riportato un caso di rottura prematura delle membrane a 19 settimane di gravidanza. La paziente, nullipara, riferiva nell'anamnesi ostetrica l'esecuzione di amniocentesi alla 16a settimana. Per tutta la durata del ricovero ha presentato perdite di liquido amniotico dai genitali con conseguente oligoamnios marcato. È stata sottoposta ad un protocollo terapeutico consistente in terapia antibiotica, spasmolitica, tocolitica e cortisonica. Durante il ricovero sono stati monitorizzati: l'emocromo, la temperatura corporea, il battito cardiaco fetale, sono stati effettuati esami ecografici seriati, prelievi del secreto cervicale per esame batteriologico, tutti risultati nella norma. Il travaglio è insorto spontaneamente alla 28a settimana con conseguente parto spontaneo di un feto di sesso maschile del peso di 1.010 grammi (Apgar 4/8). Il neonato ha presentato come complicanza maggiore un'emorragia cerebrale esitante in un ematoma localizzato in sede frontoparietale, che si è lentamente ridotto durante il ricovero durato 63 giorni. I controlli neurologici effettuati lasciano spazio ad un cauto ottimismo sulla prognosi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail