Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 1999 April;51(4) > Minerva Ginecologica 1999 April;51(4):107-12

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ginecologica 1999 April;51(4):107-12

lingua: Italiano

Valutazione ecografica transvaginale dello spessore del segmento uterino inferiore in tagli cesarei pregressi

Montanari L., Alfei A., Drovanti A., Lepadatu C., Lorenzi D., Facchini D., Iervasi M. T., Sampaolo P.


PDF  


Obiettivo. Scopo della ricerca è valutare l'efficacia dell'ecografia transvaginale nello studio del segmento uterino in pazienti con taglio cesareo pregresso.
Metodi. Sessantun gestanti di epoca gestazionale compresa tra 37 e 40 settimane, con uno o più tagli cesarei pregressi in anamnesi sono state sottoposte ad ecografia transvaginale misurando lo spessore del segmento uterino inferiore, la lunghezza del collo dell'utero, l'eventuale dilatazione dell'orifizio uterino interno. Sulla base del reperto operatorio (in 53 pazienti) e dell'esito del travaglio (in 8 pazienti) alle gestanti è stato assegnato uno Score: Score 1, se la cicatrice del taglio cesareo pregresso era ben conservata o se il parto era avvenuto per le vie naturali senza complicanze; Score 2 se la cicatrice risultava assottigliata o discontinua o in caso di minaccia di rottura d'utero in travaglio di parto.
Risultati. Lo spessore medio del segmento inferiore è risultato essere di 3,82 mm±0,99 mm. Il gruppo con Score 1 ha mostrato uno spessore medio pari a 4,2 mm±2,5 mm, mentre nel gruppo con Score 2 lo spessore medio è di 2,8 mm±1,06 mm.
Considerando come cut-off 3,5 mm di spessore, l'esame ecografico transvaginale del segmento uterino inferiore risulta essere dotato di sensibilità e specificità rispettivamente del 100 e del 75%, e di valore predittivo positivi e negativo rispettivamente del 60,7 e 100%.
Conclusioni. Lo studio ecografico transvaginale del segmento uterino inferiore può essere di ausilio per l'Ostetrico nel decidere la possibilità di un parto per le vie naturali in donne con taglio cesareo pregresso.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail