Home > Riviste > Minerva Ginecologica > Fascicoli precedenti > Minerva Ginecologica 1999 Marzo;51(3) > Minerva Ginecologica 1999 Marzo;51(3):63-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GINECOLOGICA

Rivista di Ostetricia e Ginecologia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Ginecologica 1999 Marzo;51(3):63-6

lingua: Italiano

Il parto vaginale nelle donne precesarizzate

Grio R., Curti A., Piacentino R.


PDF  


Obiettivo. L'incremento del taglio cesareo (TC), verificatosi negli ultimi 30 anni, ha posto un accento su un problema già da tempo discusso nella pratica ostetrica: è sempre necessario ripetere il TC in una paziente precesarizzata? Scopo del nostro studio è quello di stabilire se una gravida precesarizzata possa essere avviata al travaglio di prova.
Metodi. Gli Autori hanno esaminato 195 donne gravide sottoposte in precedenza a 1 o 2 TC. Mediante anamnesi, esame clinico e tecniche di monitoraggio materno-fetale sono state selezionate le donne da avviare alla prova di travaglio.
Risultati. A proposito delle pazienti studiate, 18 donne (9,2%) hanno partorito per via vaginale, mentre 177 (90,8%) state nuovamente sottoposte a TC. La morbilità materna, tra le pazienti che hanno partorito per via vaginale, è risultata pari al 27,7% mentre la mortalità perinatale, in tutti i casi studiati è stata lo 0,5%. Non si è registrato nessun caso di morte materna.
Conclusioni. Un così alto numero di reinterventi è giustificato dal fatto che le controindicazioni ad un parto vaginale in seguito ad un pregresso TC sono risultate numerose.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail