Home > Riviste > Minerva Endocrinologica > Fascicoli precedenti > Minerva Endocrinologica 2012 September;37(3) > Minerva Endocrinologica 2012 September;37(3):275-82

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ENDOCRINOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Sistema Endocrino


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,118


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Endocrinologica 2012 September;37(3):275-82

lingua: Inglese

Stato minerale osseo, marcatori del ricambio osseo e stato della vitamina D in pazienti pediatrici con iperplasia surrenale congenita

Okten A. 1, Cakir M. 2, Makuloglu M. 2

1 Department of Pediatric Endocrinology;
2 Department of Pediatrics, Faculty of Medicine, Karadeniz Technical University, Trabzon, Turkey


PDF  


Obiettivo. Il trattamento dell’iperplasia surrenale congenita (congenital adrenal hyperplasia, CAH) è costituito dalla terapia glucocorticoidea (TG) permanente, il cui utilizzo a lungo termine può causare osteoporosi. Il nostro obiettivo è stato quello di analizzare lo stato minerale osseo (SMO) e i marcatori del ricambio osseo in pazienti pediatrici con CAH.
Metodi. Allo studio hanno preso parte 17 pazienti con CAH (età media ± DS; 7,96±3,58 anni, intervallo 3-13,3 anni) e controlli appaiati per età. Il ritmo metabolico osseo, lo stato della vitamina D e l’SMO sono stati analizzati. Alterazioni nel ritmo metabolico osseo sono state valutate in maniera prospettica.
Risultati. Abbiamo rilevato che il punteggio Z dell’SMO non era diverso tra i pazienti e il gruppo di controllo. L’insufficienza di vitamina D era comune nei gruppi e i livelli di osteocalcina, beta-crosslaps e PTH erano più elevati nei pazienti rispetto ai controlli sani (rispettivamente 5,3±3,4 vs. 3,2±1,8, P=0,036 e 2,19±1,59 vs. 1,27±0,99, P=0,049, 38,1±18,3 vs. 22,7±13,3, P=0,009). Il punteggio Z dell’SMO era correlato positivamente solo con i livelli di 17-OHP (r=0,462, P=0,05) e i punteggi Z/DS per l’altezza (r=0,477, P=0,049). Le misurazioni stagionali dello stato della vitamina D, i livelli di PTH e i marcatori del ricambio osseo mostrano che i livelli di PTH, osteocalcina e beta-crosslaps aumentano in risposta a bassi livelli di vitamina D.
Conclusioni. Pazienti pediatrici con CAH hanno valori di SMO che non differiscono da quelli dei controlli appaiati per età. Lo stato della vitamina D dovrebbe essere misurato regolarmente nei pazienti con CAH e l’integrazione andrebbe raccomandata nei pazienti con bassi livelli di vitamina D.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

muratcak@hotmail.com