Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Endocrinologica > Fascicoli precedenti > Minerva Endocrinologica 2010 Dicembre;35(4) > Minerva Endocrinologica 2010 Dicembre;35(4):211-25

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ENDOCRINOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Sistema Endocrino

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,118

Periodicità: Trimestrale

ISSN 0391-1977

Online ISSN 1827-1634

 

Minerva Endocrinologica 2010 Dicembre;35(4):211-25

NOVITA’ IN PATOLOGIA OVARICA 

 REVIEW

Infertilità e gravidanza nelle donne con sindrome dell’ovaio policistico

Nader S.

Departments of Obstetrics and Gynecology and Internal Medicine (Endocrinology), University of Texas Medical School, Houston, TX, USA

La gestione della sindrome dell’ovaio policistico (polycystic ovary syndrome, PCOS) solitamente si protrae per tutti gli anni dell’età riproduttiva della donna. Se il trattamento dei sintomi androgenici costituisce spesso un obiettivo primario, periodicamente il regime terapeutico deve essere modificato per il desiderio di gravidanza della donna. In quel momento, occorre effettuare una valutazione della coppia per accertare la presenza di fattori che possono contribuire all’infertilità, e ciò dovrebbe comprendere l’analisi del liquido seminale. Tuttavia, in molti casi, è probabile che la causa dell’infertilità sia l’anovulazione e, in genere, è necessaria l’induzione dell’ovulazione. L’induzione dell’ovulazione nella PCOS è basata su una doppia premessa: aumentare l’esposizione dell’ovaio all’ormone follicolo-stimolante (FSH) e/o correggere gli squilibri ormonali. Le possibili differenze patogenetiche, clinicamente evidenziate dalla diversità fenotipica, suggerirebbero la necessità di un trattamento individualizzato. Dopo una breve panoramica dei fattori legati all’infertilità, questo articolo presenterà i trattamenti disponibili per l’induzione dell’ovulazione nelle donne con PCOS ed offrirà una valutazione critica delle opzioni terapeutiche. Tali opzioni comprendono l’uso di clomifene citrato, di insulino-sensibilizzanti, e di un’associazione dei due. Saranno presentati i protocolli per l’induzione dell’ovulazione con iniezioni di FSH e saranno discussi i relativi rischi di gestazione multipla e sindrome da iperstimolazione ovarica severa associati a questi diversi protocolli. Saranno brevemente illustrati l’uso di inibitori dell’aromatasi e l’impiego occasionale di glucocorticoidi, e verranno esposte le indicazioni per la fertilizzazione in vitro e per la diatermia ovarica laparoscopica. Sarà inoltre discusso l’outcome della gravidanza in questa popolazione di pazienti.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina