Home > Riviste > Minerva Endocrinologica > Fascicoli precedenti > Minerva Endocrinologica 2010 Settembre;35(3) > Minerva Endocrinologica 2010 Settembre;35(3):173-85

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ENDOCRINOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Sistema Endocrino


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,118


eTOC

 

REVIEW  GOZZO MULTINODULARE


Minerva Endocrinologica 2010 Settembre;35(3):173-85

lingua: Inglese

Opzioni di trattamento chirurgico nel gozzo nodulare

Pelizzo M. R. 1, Merante Boschin I. 1, Toniato A. 1, Sorgato N. 1, Marzola M. C. 2, Rubello D. 2

1 Surgical Pathology, Department of Medical and Surgical Sciences, University of Padova, Istituto Oncologico Veneto (IOV), Padua, Italy;
2 PET/CT Center, Radiology, Department of Nuclear Medicine, Santa Maria della Misericordia Hospital, Rovigo, Italy


PDF  


Il gozzo nodulare comprende uno spettro di patologie che vanno dal nodo solitario asintomatico al gozzo intratoracico con gravi sintomi da ingombro meccanico e di tipo funzionale. La diagnosi preoperatoria riguarda sia la caratterizzazione funzionale che morfologica con il dosaggio del TSH sierico, l’ecografia e, a seconda dell’indicazione clinica, altre indagini di imaging e la citologia mediante agoaspirato. Una classificazione clinica che considera la cisti solitaria, l’adenoma iperfunzionante, la lesione follicolare e il gozzo multinodulare può essere proposta per valutare le terapie alternative alla chirurgia quali il trattamento farmacologico soppressivo o tireostatico, la terapia con Iodio 131, la terapia mediante iniezione percutanea di etanolo, o la sola valutazione clinica nelle lesioni benigne. L’intervento chirurgico è suggerito per il trattamento dei nodi tiroidei in caso di sintomi da ingombro meccanico, ipertiroidismo o citologia follicolare/indeterminata.
L’approccio chirurgico, la strategia intraoperatoria e l’estensione del trattamento chirurgico sono correlate alle differenti categorie cliniche. All’intervento chirurgico, l’analisi al congelatore in caso di emitiroidectomia è di aiuto per individuare foci di malignità ed evitare così un re intervento. Il trattamento chirurgico di scelta nel caso di gozzo uni nodulare è la lobectomia, la tiroidectomia totale o “near total” sono il trattamento di scelta del gozzo multinodulare bilaterale. La scelta del trattamento va condivisa con il paziente.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

mariarosa.pelizzo@unipd.it