Home > Riviste > Minerva Endocrinologica > Fascicoli precedenti > Minerva Endocrinologica 2010 Giugno;35(2) > Minerva Endocrinologica 2010 Giugno;35(2):109-25

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ENDOCRINOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Sistema Endocrino


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,118


eTOC

 

REVIEW  STEROIDI E OLTRE


Minerva Endocrinologica 2010 Giugno;35(2):109-25

lingua: Inglese

Glucocorticoidi, stress e fertilità

Whirledge S., Cidlowski J. A.

Laboratory of Signal Transduction National Institute of Environmental Health Sciences, National Institutes of Health
Department of Health and Human Services, Research Triangle Park, Durham, NC, USA


PDF  


Alterazioni dell’asse ipotalamo-pituitario-renale sono ed i cambiamenti ad esse associati nei livelli circolanti di glucocorticoidi costituiscono una componente fondamentale della risposta dell’organismo allo stress. Aumentati livelli di glucocorticoidi promuovono la gluconeogenesi, la mobilitazione degli amminoacidi e la stimolazione del metabolismo dei lipidi, al fine di mantenere I livelli circolanti di glucosio necessari per sostenere una risposta allo stress. Oltre a cambiamenti profondi nella fisiologia e nella funzionalità di diversi tessuti, lo stress ed elevati livelli di glucocorticoidi possono anche inibire la riproduzione, come effetto logico di sopravvivenza dell’individuo. Sono necessari precisi livelli di glucocorticoidi per un’appropriata funzione delle gonadi: laddove l’equilibrio viene meno, si verifica infertilità. I glucocorticoidi influiscono sulla funzione delle gonadi a vari livelli lungo l’asse ipotalamo-pituitario-gonadico: 1) l’ipotalamo (riduzione della sintesi e del rilascio di GnRH); 2) la ghiandola pituitaria (inibizione della sintesi e del rilascio di LH e di FSH); 3) il testicolo/ovaio (modulazione diretta della steroidogenesi e/o della gametogenesi). Inoltre, l’esposizione materna a stress od a glucocorticoidi esogeni nel periodo prenatale può portare ad alterazioni permanenti della funzione ipotalamo-pituitaria-renale ed a comportamenti correlati allo stress nella prole. I glucocorticoidi sono fondamentali per diversi aspetti del normale sviluppo del cervello, ma l’esposizione fetale a livelli eccessivi di glucocorticoidi può risultare in effetti di disfunzione neuroendocrina che si protraggono per tutta la vita. La presente revisione si focalizzerà sui meccanismi molecolari che si pensa possano mediare l’inibizione da parte dei glucocorticoidi delle funzioni riproduttive ed i siti anatomici a livello dei quali si esplicano tali effetti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

cidlows1@niehs.nih.gov