Home > Riviste > Minerva Endocrinologica > Fascicoli precedenti > Minerva Endocrinologica 2008 June;33(2) > Minerva Endocrinologica 2008 June;33(2):95-104

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ENDOCRINOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Sistema Endocrino


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,383


eTOC

 

REVIEW  MEDICINA NUCLEARE IN ENDOCRINOLOGIA I


Minerva Endocrinologica 2008 June;33(2):95-104

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Tecniche di medicina nucleare applicate alla chirurgia radio-guidata dell’iperparatiroidismo

Ugur Ö. 1, Bozkurt M. F. 1, Rubello D. 2

1 Department of Nuclear Medicine, Faculty of Medicine, Hacettepe University, Ankara, Turkey 2 Nuclear Medicine Service-PET Unit, S. Maria della Misericordia Hospital, Istituto Oncologico Veneto (IOV)-IRCCS, Rovigo, Italy


PDF  


Negli ultimi anni, si è verificata un’importante rivoluzione nell’approccio chirurgico all’iperparatiroidismo, con il progressivo affermarsi della chirurgia mini-invasiva. Diversamente dal classico metodo di esplorazione bilaterale, la paratiroidectomia mini-invasiva necessita di un’adeguata modalità di imaging preoperatorio, che sia in grado di mettere a fuoco la lesione di interesse. Il 99mTc-MIBI è un radiofarmaco ad alta sensibilità e diffusione, che permette un’elevata percentuale di successi in termini di localizzazione preoperatoria delle lesioni paratiroidee. Oltre all’imaging preoperatorio, la paratiroidectomia mini-invasiva richiede una modalità intraoperatoria che fornisca una guida al chirurgo. A questo scopo vengono utilizzate le sonde gamma manuali, semplici strumenti di localizzazione delle lesioni che costituiscono un’utile guida intraoperatoria per il chirurgo. La paratiroidectomia mini-invasiva basata sul 99mTc-MIBI ha pertanto sostituito la tradizionale esplorazione delle quattro ghiandole come procedura di scelta in numerosi centri, con tassi di successo confrontabili.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail