Home > Riviste > Minerva Endocrinologica > Fascicoli precedenti > Minerva Endocrinologica 2006 June;31(2) > Minerva Endocrinologica 2006 June;31(2):173-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ENDOCRINOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Sistema Endocrino


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,383


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Endocrinologica 2006 June;31(2):173-8

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Effetti della sospensione della tiroxina su parametri biochimici e funzione e struttura cardiaca in pazienti affetti da carcinoma tiroideo differenziato

Chrisoulidou A. 1, Pazaitou-Panayiotou K. 1, Kaprara A. 1, Platoyiannis D. 2, Lafaras C. 2, Boudina M. 1, Georgiou E. 1, Drimonitis A. 1, Bischiniotis T. 2, Vainas I. 1

1 Department of Endocrinology and Endocrine Oncology Theagenio Cancer Hospital, Thessaloniki, Greece 2 Department of Cardiology, Theagenio Cancer Hospital, Thessaloniki, Greece


PDF  


Obiettivo. I pazienti con carcinoma tiroideo differenziato (CTD) sono strettamente monitorati durante la prima decade che segue la diagnosi di malattia. A intervalli di 1-2 anni, è raccomandata la sospensione delle dosi soppressive di T4 allo scopo di esaminare i livelli di tireoglobulina (Tg) in seguito all’aumento del TSH. Il T4 è in genere sospeso per 5 settimane. Durante le prime 3 settimane, i pazienti ricevono T3 al posto di T4 e, durante le ultime 2 settimane, il trattamento con ormoni tiroidei è del tutto sospeso. Sono pochi gli studi pubblicati che hanno valutato gli effetti della sospensione della terapia con T4 in pazienti atiroitedi, in termini di parametri biochimici e indici ultrasonografici cardiaci. Abbiamo pertanto studiato i pazienti con CTD in due fasi: in corso di terapia soppressiva con T4 e al termine del protocollo di sospensione della terapia con T4, allo scopo di identificare le modificazioni acute che si rendono evidenti dopo 5 settimane di modificazione terapeutica.
Metodi. Abbiamo misurato i parametri biochimici e ormonali, oltre che gli indici ecocardiografici di funzionalità e struttura cardiaca.
Risultati. In seguito alla sospensione del T4, sono state evidenziate modificazioni statisticamente significative dei valori di colesterolo totale, lipoproteine a bassa densità (LDL), lipoproteine ad alta densità (HDL) e trigliceridi. Particolarmente rilevante è stato l’aumento della creatina fosfochinasi (CPK) seguito alla sospensione del trattamento. Inoltre, la sospensione del T4 si è associata ad un aumento della creatininemia e ad una riduzione della sodiemia. Non vi sono state modificazioni statisticamente significative degli indici di funzionalità e struttura cardiaca.
Conclusioni. L’ipotiroidismo acuto conseguente alla sospensione della terapia con T4 nei pazienti con CTD determina rilevanti modificazioni biochimiche, senza significative alterazioni della funzionalità e struttura cardiaca. Queste oscillazioni possono esercitare un effetto negativo sui pazienti, specialmente in caso di età avanzata e altre patologie croniche concomitanti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail