Home > Riviste > Minerva Endocrinologica > Fascicoli precedenti > Minerva Endocrinologica 2002 Dicembre;27(4) > Minerva Endocrinologica 2002 Dicembre;27(4):287-98

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ENDOCRINOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Sistema Endocrino


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,118


eTOC

 

  ORMONE DELLA CRESCITA: FISIOPATOLOGIA


Minerva Endocrinologica 2002 Dicembre;27(4):287-98

lingua: Inglese

Growth hormone receptor antagonists

Kohn D. T., Kopchick J.-J.


PDF  


L'ormone della crescita (GH) esercita marcati effetti sulla crescita e differenziazione di numerosi tipi di cellule. I livelli di GH circolante, diversi nei due sessi, variano durante lo sviluppo e nell'arco dell'intera vita.
La sintesi e secrezione di GH da parte dell'ipofisi sono sottoposte a un rigoroso controllo. Livelli abnormi hanno significato patologico: nei bambini una secrezione ridotta porta al nanismo, mentre una secrezione aumentata conduce all'acromegalia. In questo lavoro vengono descritti l'ormone della crescita e l'asse GH/fattore di crescita insulino-simile (IGF-1) nonché un antagonista del recettore per il GH (Somavert®, pegvisomant).
Questo antagonista compete con il GH endogeno per lo stesso recettore e determina la soppressione del fattore di crescita insulino-simile (IGF-1) presente nel siero. Il pegvisomant è importante nel trattamento dell'acromegalia e può esercitare un'attività terapeutica in certi tipi di cancro o nelle lesioni d'organo secondarie al diabete.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail