Home > Riviste > Minerva Endocrinologica > Fascicoli precedenti > Minerva Endocrinologica 2002 March;27(1) > Minerva Endocrinologica 2002 March;27(1):1-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ENDOCRINOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Sistema Endocrino


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,118


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Endocrinologica 2002 March;27(1):1-6

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Role of color flow Doppler sonography in pre-operative diagnostics of the thyroid pathology

Giammanco M., Di Gesù G., Massenti M. F., Di Trapani B., Vetri G.


PDF  


Obiettivo. La dimostrazione di un'eventuale maggiore efficacia diagnostica preoperatoria dello studio ecotomografico dei noduli tiroidei mediante eco color-Doppler integrato al B-mode.
Metodi. Centoventicinque pazienti con patologia tiroide sono stati esaminati mediante ecografia B-mode e color-Doppler. Per ogni caso clinico sono state fatte due diagnosi, una supportata da reperti B-mode, l'altra sul tipo di vascolarizzazione, al fine di verificare se il color-Doppler è in grado di dare nuovi elementi alla diagnosi ecografica. Tutti i pazienti sono stati sottoposti ad intervento chirurgico di tiroidectomia totale. I dati sono stati analizzati con il test K di concordanza.
Risultati. I reperti ecografici sono stati confrontati con l'esame istologico che ha evidenziato 118 (97,4%) lesioni benigne e 7 (5,6%) lesioni maligne. Con l'ecografia B-mode è stata correttamente posta diagnosi in 115 (97%) su 118 lesioni benigne e in 4 (57%) su 7 lesioni maligne, mentre in 3 (2,5%) su 118 casi si trattava di falsi positivi e in 3 (42,8%) su 7 di falsi negativi. Integrando i reperti B-mode con quelli color-Doppler nei casi con diagnosi ecografica convenzionale errata, si sono ridotti sia i falsi negativi che i falsi positivi.
Conclusioni. Con quest'esperienza pur non essendo stata rilevata nessuna corrispondenza tra i diversi aspetti di segnale colore e gli istotipi delle lesioni, l'esame color-Doppler ha confermato possedere un elevato valore predittivo di benignità nei casi con segnale colore di tipo I, II e IV mentre le lesioni con segnale colore di tipo III sono quelle cui si deve guardare con particolare attenzione poiché in questo gruppo possono rientrare sia le lesioni maligne sia benigne. Dai dati ricavati dallo studio è possibile concludere che senza dubbio esiste un vantaggio nel ricorso alla metodica eco color-Doppler, sia in termini di riduzione dei falsi negativi che ai fini di una maggiore efficacia nello screening della patologia gozzigena.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail