Home > Riviste > Minerva Endocrinologica > Fascicoli precedenti > Minerva Endocrinologica 2001 Dicembre;26(4) > Minerva Endocrinologica 2001 Dicembre;26(4):273-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ENDOCRINOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Sistema Endocrino


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,118


eTOC

 

  NUOVE STRATEGIE DIAGNOSTICHE E TERAPEUTICHE: GLI ANALOGHI DELLA SOMATOSTATINA. Parte II


Minerva Endocrinologica 2001 Dicembre;26(4):273-6

lingua: Italiano

La somatostatina inibisce la crescita del sarcoma di Kaposi in topi nudi mediante l'inibizione della neoangiogenesi

Corsaro A., Thellung S., Villa V., Arena S., Noonan D., Albini A., Schettini G., Florio T.


PDF  


La somatostatina (Som) ed i suoi analoghi sono potenti inibitori della crescita di varie neoplasie endocrine, mentre la loro attività ed il meccanismo d'azione in tumori di tipo non-endocrino non sono stati ancora del tutto chiariti. In questo studio abbiamo dimostrato che la somatostatina è in grado di inibire efficacemente la crescita, in topi nudi, di sarcoma di Kaposi, sebbene le cellule tumorali non esprimano i recettori della somatostatina e in vitro la loro crescita non sia inibita dalla somatostatina. L'analisi istologica ha rivelato una limitata vascolarizzazione nei tumori trattati con somatostatina paragonati ai tumori non trattati, indicando che la somatostatina è un inibitore dell'angiogenesi in vivo.
In vitro, abbiamo dimostrato che la somatostatina è in grado di bloccare la proliferxazione, l'invasione delle cellule endoteliali e la migrazione dei monociti, altri importanti mediatori della cascata angiogenetica.
L'utilizzo della somatostatina nel trattamento dei tumori ed il disegno di protocolli terapeutici dovrebbe essere riesaminata anche sulla base di questi dati sperimentali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail