Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Endocrinologica > Fascicoli precedenti > Minerva Endocrinologica 2001 Settembre;26(3) > Minerva Endocrinologica 2001 Settembre;26(3):159-64

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA ENDOCRINOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Sistema Endocrino


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,118

 

Minerva Endocrinologica 2001 Settembre;26(3):159-64

NUOVE STRATEGIE DIAGNOSTICHE E TERAPEUTICHE: GLI ANALOGHI DELLA SOMATOSTATINA. Parte I 

La somatostatina e i suoi recettori nella prostata

Sinisi A. A., Bellastella A., Pasquali D.

La somatostatina (st) ha un ruolo nel controllo della crescita e della funzione della prostata sia attraverso l'azione sull'asse ipotalamo-ipofisi sia attraverso un effetto diretto. I trial clinici apparsi in letteratura hanno riportato effetti variabili degli analoghi della st sulla crescita del cancro della prostata. L'interpretazione di questi dati va fatta alla luce delle attuali conoscenze dei meccanismi di azione della st e della distribuzione dei suoi recettori. I recettori per la st (sst) sono stati dimostrati a livello sia del tessuto perighiandolare che delle cellule epiteliali della prostata normale e cancerosa. Nel cancro della prostata sono più frequenti i sottotipi sst1 e sst5, nel tessuto normale sst2 e sst5. La st ha effetti antiproliferativi ed antisecretori nelle linee cellulari LNCaP e l'octreotide inibisce la proliferazione cellulare e induce apoptosi nelle cellule epiteliali normali in coltura primaria. L'espressione ridotta di sst2 nel CaP, per il quale hanno una buona affinità gli analoghi della st disponibili in terapia, spiegherebbe le risposte contrastanti agli analoghi attualmente disponibili. Questi dati complessivamente suggeriscono che la prostata normale ed il CaP possono essere bersaglio di analoghi della st con differente affinità recettoriale. Pertanto, appare giustificato l'uso sperimentale di analoghi con elevata affinità per i recettori 2 e 5 nella terapia del CaP.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina