Home > Riviste > Minerva Endocrinologica > Fascicoli precedenti > Minerva Endocrinologica 2001 September;26(3) > Minerva Endocrinologica 2001 September;26(3):135-44

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA ENDOCRINOLOGICA

Rivista sulle Malattie del Sistema Endocrino


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,118


eTOC

 

  NUOVE STRATEGIE DIAGNOSTICHE E TERAPEUTICHE: GLI ANALOGHI DELLA SOMATOSTATINA. Parte I


Minerva Endocrinologica 2001 September;26(3):135-44

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Ruolo degli analoghi della somatostatina nella terapia dei tumori neuroendocrini

Cuccurullo V., Cascini G. L., Rambaldi P. F., Mansi L.


PDF  


Le attuali procedure terapeutiche nei tumori neuroendocrini comprendono la chirurgia, la radioterapia e la polichemioterapia.
I diversi pattern metabolici dei tumori neuroendocrini consentono in medicina nucleare l'utilizzo di un ampio ventaglio di opzioni diagnostiche, grazie alla possibilità di utilizzare un vasto spettro di traccianti capaci di concentrarsi elettivamente in queste neoplasie.
Le metodiche medico nucleari, ed in particolare la scintigrafia con 111In-Octreotide (OCT), 123I-Metaiodo-benzilguanidina (MIBG) e 99mTc-DMSA Pentavalente (V-DMSA), utilizzate di concerto con i marcatori bioumorali, sono attualmente in grado di localizzare anche tumori non visualizzabili con le tradizionali tecniche diagnostiche.
Gli analoghi della somatostatina, come l'octreotide, sono diventati nel corso degli anni sempre più importanti nel trattamento dei pazienti con tumori neuroendocrini.
Allo stato l'utilizzo terapeutico degli analoghi della somatostatina può essere schematizzato in: 1) terapia farmacologia (con octreotide «freddo»); 2) terapia chirurgica (chirurgia radioguidata); terapia radiometabolica (con octreotide «marcato»).
Lo sviluppo di nuove molecole sintetiche e di nuovi sistemi di marcatura aprirà probabilmente interessanti scenari nel prossimo futuro.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail