Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2013 Giugno;68(3) > Minerva Chirurgica 2013 Giugno;68(3):289-98

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

 

Minerva Chirurgica 2013 Giugno;68(3):289-98

 ARTICOLI ORIGINALI

Microchirurgia endoscopica transanale per i tumori rettali: un’alternativa alla chirurgia radicale?

Guerrieri M. 1, Baldarelli M. 1, Rimini M. 1, Gesuita R. 2, Lezoche G. 1, Romiti C. 1, Lezoche E. 3

1 Department of General Surgery Università Politecnica delle Marche Ospedali Riuniti, Ancona, Italy;
2 Department of Statistics Università Politecnica delle Marche, Ancona, Italy;
3 Department of Surgery, II Clinica Chirurgica Paride Stefanini Sapienza University of Rome, Rome, Italy

Obiettivo. Presentiamo la nostra esperienza nel trattamento degli adenomi del retto e di casi selezionati di tumore del retto distale senza evidenza di metastasi a distanza o linfonodali (N0-M0) trattati mediante microchirurgia endoscopica transanale (TEM). Questo studio esamina la nostra esperienza chirurgica valutando la morbilità, la mortalità e l’esito oncologico.
Metodi. Sono stati arruolati 810 pazienti con lesioni rettali (462 adenomi, 115 T1, 130 T2 e 103 T3). Tutti i pazienti stadiati come T2 e T3 sono stati sottoposti, prima dell’intervento, a radioterapia preoperatoria ad alte dosi e dal 1997 pazienti con meno di 70 anni e in buone condizioni generali anche a chemioterapia preoperatoria.
Risultati. Complicanze minori sono state osservate in 69 pazienti (8,5%), mentre complicanze maggiori solo in 5 pazienti (0,6%). L’esame istologico definitivo ha confermato una diagnosi di adenoma in 431 casi (93%), mentre in 310 lesioni maligne che abbiamo avuto, si sono osservati: 51 PT0 (14,7%), 127 pT1 (36,5%.), 139 pT2 (39,9%) e 31 pT3 (8,9%). 16 (4,6%), di cui 9 pT2 e 7 pT3, hanno sviluppato recidiva locale, mentre 6 (1,7%) metastasi a distanza. Il tasso di sopravvivenza alla fine del follow-up è stato del 100% per pT1 e il 90% e il 77% per i pT2 e i pT3 rispettivamente.
Conlusioni. La TEM è una procedura sicura ed efficace per gli adenomi rettali non removibili endoscopicamente. I tumori T1 possono subire l’escissione locale solamente, mentre le lesioni T2 e T3 richiedono radiochemioterapia preoperatoria. I risultati riportati non sembrano essere molto diversi in termini di recidiva locale e tasso di sopravvivenza rispetto a quelli dopo chirurgia convenzionale.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina