Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2013 February;68(1) > Minerva Chirurgica 2013 February;68(1):27-39

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

  CARCINOMA COLORETTALE


Minerva Chirurgica 2013 February;68(1):27-39

lingua: Inglese

Trattamento mini-invasivo delle metastasi epatiche colorettali

Darwazeh G. 1, Prada Villaverde A. 2, Kowdley G. C. 1, Cunningham S. C. 1

1 Department of Surgery, Saint Agnes Hospital, Baltimore, MD, USA;
2 Department of Surgery, Hospital Infanta Cristina, Badajoz, Spain


PDF  


Gli approcci mini-invasivi sono sempre più utilizzati nel trattamento delle metastasi epatiche colorettali (CRLM) e nei casi maggiormente complessi. In questa sede, esaminiamo lo spettro delle modalità utilizzate nel trattamento mini-invasivo delle CRLM, concentrandoci su uno degli approcci più recenti, la resezione epatica robotica, e sulle terapie locali regionali, sia chirurgiche sia percutanee. Sono inoltre valutati gli esiti oncologici dopo le terapie mini-invasive. Sebbene non esistano studi randomizzati di confronto tra resezione epatica mini-invasiva e resezione aperta, una crescente quantità di dati non randomizzati suggerisce esiti favorevoli con un approccio mini-invasivo. Il futuro del trattamento mini-invasivo delle CRLM probabilmente includerà una specifica formazione e la classificazione dei criteri, nonché l’ampliamento del ruolo del trattamento combinato chirurgico delle CRLM e delle metastasi colorettali extraepatiche.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

steven.cunningham@stagnes.org