Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2012 June;67(3) > Minerva Chirurgica 2012 June;67(3):271-5

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 1,115


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Chirurgica 2012 June;67(3):271-5

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Efficacia del sistema sigillante fibrinico su spugna di collagene (TachoSil®) in lacerazioni tardive della parete anteriore della trachea, secondarie a necrosi tracheale ischemica dopo tiroidectomia totale

Rosato L. 1, Ginardi A. 1, Mondini G. 1, Sandri A. 2, Oliaro A. 2, Filosso P. L. 2

1 Department of General Surgery, Ivrea General Hospital, Ivrea, Italy; 2 Department of Thoracic Surgery, University of Turin, Turin, Italy


PDF  


La tiroidectomia è uno degli interventi chirurgici eseguiti in chirurgia endocrina con risultati generalmente eccellenti e tassi di morbilità e mortalità generalmente trascurabili. Il tasso di complicanze per la tiroidectomia è basso, con un’incidenza complessiva del 4,3% tra chirurghi esperti: le complicanze più frequenti sono la paresi o la paralisi delle corde vocali, l’ipoparatiroidismo, l’ipocalcemia, l’ematoma e l’infezione della lesione. La lesione tracheale successiva alla tiroidectomia è ancora più rara. Come riportato da alcuni autori, la lesione tracheale involontaria ha un’incidenza dello 0-0,6% durante la tiroidectomia. La lacerazione tracheale (generalmente localizzata sulla superficie posterolaterale) è spesso riconosciuta e riparata subito, nel corso dello stesso intervento. Raramente, dopo una tiroidectomia totale, può verificarsi una rottura tardiva della trachea secondaria a un danno ischemico alla trachea. Ciò è stato descritto nei pochi casi riportati dalla letteratura. Nel presente articolo, segnaliamo un caso in cui le lacerazioni tardive della trachea sono apparse 10 giorni dopo la tiroidectomia totale: il tempestivo intervento chirurgico si è dimostrato efficace, usando sia suture dirette delle brecce tracheali sia un patch di collagene rivestito da fibrinogeno e trombina posto a copertura dell’intera superficie.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

pierluigi.filosso@unito.it