Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2012 April;67(2) > Minerva Chirurgica 2012 April;67(2):175-80

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Chirurgica 2012 April;67(2):175-80

lingua: Inglese

Caratteristiche cliniche e patologiche dei tumori stromali gastrointestinali sincroni ad altre neoplasie

Lorenzon L. 1, Ziparo V. 1, Cavaniglia D. 1, Pilozzi E. 2, Iannicelli E. 1, Caterino S. 1

1 Surgical and Medical Department of Clinical Sciences, Biomedical Technologies and Translational Medicine, Faculty of Medicine and Psychology, La Sapienza University, Rome, Italy;
2 Department of Clinical and Molecular Medicine, Faculty of Medicine and Psychology, La Sapienza University, Rome, Italy


PDF  


Obiettivo. Nel corso degli ultimi dieci anni alcuni autori hanno riportato il riscontro sincrono di tumori stromali gastrointestinali (GIST) e altre neoplasie. L’incidenza riportata è stata del 9-33% negli studi riguardanti i GISTs. Lo scopo primario di questo studio è stato quello di indagare le caratteristiche clinico-patologiche dei GISTs giunti alla nostra attenzione e riscontrati in pazienti con una neoplasia sincrona.
Metodi. Dal 1999 al 2010 abbiamo registrato tutti i pazienti con GIST e tutti i GISTs riscontrati all’intervento chirurgico (ovvero alla stadiazione preoperatoria) in pazienti con un’altra neoplasia, che sono giunti alla nostra attenzione. I dati dei pazienti sono stati quindi revisionati dagli autori per la comparazione dei due gruppi (GIST vs. GIST sincrono).
Risultati. Tutti i GISTs sincroni sono risultati positivi all’immunoistochimica per kit/CD34; inoltre sono risultati più piccoli di dimensioni, con una conta mitotica più bassa e sono stati riscontrati in pazienti di età più avanzata rispetto al gruppo di controllo (GIST non sincroni) (P<0.05). Inoltre nel gruppo di GIST sincroni è stata notata una prevalenza di pazienti di sesso maschile e di classificazione nel gruppo a basso rischio (secondo i criteri di Miettinen), che però non ha raggiunto la significatività statistica.
Conclusioni. In accordo con I nostril risultati, I GISTs sincroni sono per lo più asintomatici/indicentali e mostrano alcuni caratteri dei GISTs a basso potenziale di malignità; raccomandiamo comunque l’escissione di questi GISTs riscontrati in pazienti con alter neoplasie, al fine di definirne correttamente l’istologia e inquadrarne la classe di rischio; inoltre potrebbero alterare il processo diagnostico e terapeutico della neoplasia sincrona se incorrettamente diagnosticati come metastasi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

laura.lorenzon@uniroma1.it