Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2012 Febbraio;67(1) > Minerva Chirurgica 2012 Febbraio;67(1):31-7

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia

Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4733

Online ISSN 1827-1626

 

Minerva Chirurgica 2012 Febbraio;67(1):31-7

 ARTICOLI ORIGINALI

La tiroidectomia video assistita versus la tiroidectomia endoscopica per via periareolare: confronto tra le due metodiche

Lu J. H. 1, 2, Materazzi G. 2, Miccoli M. 3, Baggiani A. 3, Hu S. Y. 1, Miccoli P. 2

1 Department of General Surgery, Qilu Hospital of Shandong University, Jinan, China;
2 Department of General Surgery, University of Pisa, Pisa, Italy
3 Department of Experimental Pathology B.M.I.E., University of Pisa, Pisa, Italy

Obiettivo. La tiroidectomia video assistita (MIVAT) e la tiroidectomia endoscopica per via periareolare (ETA) vengono effettuate correntemente, ma non esistono studi che confrontano le due tecniche. In questo lavoro vengono analizzati la sicurezza, il decorso postoperatorio e la soddisfazione dei pazienti.
Metodi. Lo studio ha coinvolto 119 pazienti sottoposti a MIVAT and 42 sottoposti alla ETA da Gennaio 2006 a Ottobre 2009. Sono stati analizzati il tempo operatorio, le complicanze, il decorso postoperatorio, il risultato estetico, e la soddisfazione dei pazienti.
Risultati. Il gruppo ETA aveva una maggiore percentuale di donne (100% vs. 78.2%, P<0,05) ed una età media minore (33,5 vs. 39 anni, P<0,05). Il volume tiroideo (24,5 vs. 14,5 ml, P<0,001) e il diametro medio del nodulo (26 vs. 22 mm, P<0,05) erano maggiori nella ETA. La MIVAT ha registrato un minore tempo operatorio (28,2 vs. 112,8 minuti) e una minore perdita di sangue, sia intraoperatoria (7,2 vs. 21,2 ml) che postoperatoria (0 vs. 80 ml, P<0,0001). L’incidenza di conversione e di complicanze è risultata comparabile. Il dolore postoperatorio a 12 ore è risultato 1,9 nella MIVAT vs. 3,1 nella ETA (P<0,0001). La degenza postoperatoria è risultata di un giorno per la MIVAT vs. 3,5 giorni per la ETA (P<0,0001). La soddisfazione dei pazienti è risultata simile nei due gruppi.
Conclusioni. La MIVAT e la ETA sono comparabili per quanto concerne la sicurezza, sebbene la ETA è da considerarsi più invasiva della MIVAT. I pazienti sono risultati egualmente soddisfatti del risultato estetico. Diversamente dalla ETA, la MIVAT permette di effettuare la tiroidectomia totale anche per neoplasia maligna. La scelta di quale approccio utilizzare dipende quindi dalla scelta del chirurgo, dalle dimensioni della tiroide, dal tipo di diagnosi e dall’aspettativa dei pazienti per quanto riguarda il risultato estetico.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina