Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2011 December;66(6) > Minerva Chirurgica 2011 December;66(6):603-14

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

  NOVITÀ IN CHIRURGIA


Minerva Chirurgica 2011 December;66(6):603-14

lingua: Inglese

Resezione robotica del pancreas: fin dove possiamo arrivare?

Buchs N. C., Volonte F., Pugin F., Bucher P., Jung M., Morel P.

Department of Surgery, University Hospital of Geneva, Geneva, Switzerland


PDF  


La resezione mininvasiva del pancreas resta una delle procedure addominali più impegnative. Non vi è ancora un’ampia diffusione dell’approccio laparoscopico per la resezione del pancreas. Tuttavia, l’introduzione della robotica in questo settore ha generato un crescente interesse e finora sono state pubblicate numerose segnalazioni al riguardo. La pancreatectomia distale, con o senza preservazione della milza, la duodenocelafopancreasectomia, la pancreatectomia intermedia e totale e anche le resezioni o ricostruzioni estese sono state riportate con buoni esiti. Tale rassegna riporta e valuta l’approccio robotico per tali resezioni pancreatiche avanzate. Nonostante l’approccio robotico sia fattibile e sicuro per le resezioni pancreatiche complesse, è ancora troppo presto per poter trarre conclusioni definitive. È necessario eseguire ulteriori studi randomizzati e controllati per supportare un utilizzo di routine della tecnologia robotica nella resezione del pancreas.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

nicolas.c.buchs@hcuge.ch