Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2011 October;66(5) > Minerva Chirurgica 2011 October;66(5):495-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Chirurgica 2011 October;66(5):495-9

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Epatectomia destra con radiofrequenza usando un nuovo generatore bipolare in associazione con hanging maneuver

Anselmo A. 1, Rossi P. 2, De Mayo A. 2, Manzia T. M. 1, Iaria G. 1, Toti L. 1, Tisone G. 1

1 Department of Transplantation, Tor Vergata University, Fondazione Policlinico Tor Vergata, Rome, Italy;
2 Department of Surgery, Fondazione Policlinico Tor Vergata, Rome, Italy


PDF  


La complicanza più temibile nella chirurgia epatica rimane il sanguinamento postoperatorio. Lo scopo dello studio è di sperimentare un nuovo presidio chirurgico atto a diminuire la perdita di sangue intra- e postoperatoria. Abbiamo eseguito una epatectomia destra usando un generatore di radiofrequenza (Surtron SB®) in combinazione con hanging maneuver per evitare lesioni alla vena cava retro epatica. Il tempo operatorio è stato di 245 minuti; la perdita ematica di 120 ml, di cui 70 ml durante la resezione parenchimale. L’intervento chirurgico non ha richiesto nessuna trasfusine di sangue intero. Il post operatorio è stato regolare senza complicazioni mediche e chirurgiche e la paziente è stata dimessa in 11° giornata postoperatoria. L’uso combinato di un generatore di radiofrequenza (Surtron SB®) in combinazione con hanging maneuver nell’epatectomia destra permette una resezione parenchimale sicura, con minor rischio di sanguinamento chirurgico e tempi operatori contenuti. Inoltre la buona esposizione della vena cava retro epatica e l’hanging maneuver facilitano l’inserimento transparenchimale dello strumento evitando lesioni alla vena cava stessa.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

alessandroanselmo.ptv@gmail.com