Home > Riviste > Minerva Chirurgica > Fascicoli precedenti > Minerva Chirurgica 2011 October;66(5) > Minerva Chirurgica 2011 October;66(5):409-22

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA CHIRURGICA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,877


eTOC

 

  CHIRURGIA COMPUTER-ASSISTITA


Minerva Chirurgica 2011 October;66(5):409-22

lingua: Inglese

Nuovi aspetti di cardiochirurgia mini-invasiva

Wendt D. 1, Thielmann M. 1, Melzer A. 2, Tsagakis K. 1, Adam Piotrowski J. 1, Jakob H. 1

1 Department of Thoracic and Cardiovascular Surgery, Westgerman Heart Center Essen, University Hospital Essen, Germany;
2 IMSaT Institute for Medical Science and Technology, Dundee, UK


PDF  


Sebbene diverse tecniche di chirurgia mini-invasiva siano state ben definite in numerose specialità chirurgiche nelle ultime decadi, la chirurgia cardiaca rappresenta uno degli ultimi campi in cui si sono sviluppati i principi delle tecniche mini-invasive. Ciò è dovuto soprattutto alla ridotta esposizione chirurgica in interventi chirurgici molto complessi e alla mancanza di requisiti tecnici all’inizio della moderna era cardiaca. Attualmente, le tecniche si sono evolute in modo continuo e sono divenute routinarie anche in ambito cardochirurgico. La maggior parte di queste nuove tecniche mini-invasive si è sviluppata al fine di trattare pazienti ad alto rischio o inoperabili riducendo il trauma chirurgico. Poiché sempre più pazienti ad alto rischio o con plurime comorbilità vengono candidati a intervento chirurgico, queste procedure mini-invasive sono state adottate nella pratica clinica quotidiana. Attualmente, numerose innovazioni chirurgiche hanno l’obiettivo di ridurre il trauma operatorio e la morbilità perioperatoria e, inoltre, di aumentare il livello di soddisfazione e sicurezza del paziente. Nel prossimo futuro, questo trend verso una minor invasività aumenterà ulteriormente grazie all’aumentata domanda, quindi queste procedure mini-invasive diverranno meno complesse.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

daniel.wendt@uk-essen.de